Lezioni impossibili. Diletta Leotta spiega le condizioni per riuscire bene negli studi

Egregio Direttore, dunque a Sanremo ci sarà anche Diletta Leotta. In compagnia di altre nove donne, tra bellone, ex bellone, reginette dei fornelli e giornaliste à la page. Ogni categoria del pubblico femminile si sentirà rappresentata. Manca solo Greta. Sono contento per la presenza della Leotta, anche se non penso che guarderò il festival: preferisco … Continua a leggere Lezioni impossibili. Diletta Leotta spiega le condizioni per riuscire bene negli studi

L’abito non fa il monaco, ma questo vale per Sister Act, non per Pretty Woman

Egregio Direttore, quando un insegnante entra in una classe nuova, prima di cominciare ad affrontare i contenuti della sua disciplina è bene che dedichi alcune lezioni a impostare la classe come desidera. Una classe impostata lavorerà in un certo modo. Per esempio io non entro mai in un’aula in disordine, se ci sono cartacce per … Continua a leggere L’abito non fa il monaco, ma questo vale per Sister Act, non per Pretty Woman

Quant’è bello il primo giorno di scuola

Egregio Direttore, stamattina anche le ultime regioni italiane hanno aperto le porte delle scuole agli studenti, dai più piccini ai maggiorenni. Gli inizi, si sa, sono sempre difficili, e la ripresa delle lezioni non fa eccezione, anzi. Il primo giorno di scuola è particolarmente ansiogeno, non solo per gli alunni. I genitori sono in fibrillazione, … Continua a leggere Quant’è bello il primo giorno di scuola

Cari diplomati, ora tocca a voi

In evidenza

Egregio Direttore, gli esami di maturità sono ormai agli sgoccioli, in tutti i sensi viste le temperature fantozzian-africane con cui si concludono, dopo una partenza al fresco (durante gli scritti ho visto addirittura ragazzi in felpa, ma forse era colpa dei sudori freddi). La prima prova era una pesantissima torta a sette strati con tripla … Continua a leggere Cari diplomati, ora tocca a voi

L’analisi di una studentessa di quinta superiore: “Caro Leopardi, la mia generazione è questa”

Egregio Direttore, oggi vorrei passare dalle diciannovenni del Quattrocento a quelle del Duemila, e proporLe il tema di una mia alunna di quinta professionale. In quindici anni di lavoro con gli studenti, ne ho incontrati ben pochi come questa ragazza, con la sua intelligenza e la sua sensibilità. Pochi di cui dire: “Samantha (il nome … Continua a leggere L’analisi di una studentessa di quinta superiore: “Caro Leopardi, la mia generazione è questa”

Cosa facciamo leggere ai nostri ragazzi? Ma il sadomaso, ovviamente

Egregio Direttore, piccolo scandalo al liceo! Un’insegnante (notare l’apostrofo, altrimenti i miei studenti penseranno subito che il colpevole sia io) ha inserito nella lista dei libri consigliati un romanzetto che conterrebbe tre pagine dedicate a una scena sadomaso. Togliamo il condizionale: contiene. Oggi sono stato in libreria e ho verificato. Si tratta proprio di sadomaso. … Continua a leggere Cosa facciamo leggere ai nostri ragazzi? Ma il sadomaso, ovviamente

I libri uccidono. Ed è per questo che bisogna leggerli

Egregio Direttore, Lei, in quanto giornalista (sebbene Nessun Giornale La veda impegnato in redazione), conoscerà senz’altro il cosiddetto “effetto Werther”. I miei alunni no. Non sanno che con questa espressione si indica l’influenza esercitata dai mass media sui comportamenti suicidi (si veda qui). Più si parla di un suicidio, magari di quello di un personaggio … Continua a leggere I libri uccidono. Ed è per questo che bisogna leggerli

Cari studenti, anzi no: cari… protestanti, i veri ribelli sono in classe, non a manifestare con Greta

Egregio Direttore, dopo il conferimento a Bob Dylan del premio Nobel per la Letteratura 2016, mi sembrava doveroso lanciare la candidatura di Pamela Anderson al Nobel per la Fisica (o per il Fisico, ma, siccome è donna, Fisica suona boldrinianamente più corretto). Poi è stato proposto il Nobel per la Pace a Greta Thunberg, la … Continua a leggere Cari studenti, anzi no: cari… protestanti, i veri ribelli sono in classe, non a manifestare con Greta

Hanno tolto la storia dagli esami di maturità (e dalla scuola), ma è una bufala

Egregio Direttore, che spavento mi sono preso stamattina! Per caso mi sono imbattuto nell’appello di Repubblica “per salvare la storia alla maturità” (sic). Uomini e donne di ingegno lanciano l’allarme! Ecco qualche esempio. L’insigne giurista Gustavo Zagrebelsky: “Mi indigno, ma non mi stupisco della crociata contro gli insegnamenti storici. Poi verrà il turno della letteratura, … Continua a leggere Hanno tolto la storia dagli esami di maturità (e dalla scuola), ma è una bufala